accedi   |   crea nuovo account

Incontro

Fuori, il mondo è avvolto
in un turbinio di odio.
Ma io, insieme ai fratelli cari,
stasera, nella veglia santa
Ti contemplo,
o silenzioso, misterioso Dio!
Immenso sei eppur racchiuso
in una bianca ostia,
molecola di pane,
Ti offri al mio sguardo,
e io al tuo,
e pian piano
il miracolo si compie.
Ora son sola con Te,
pur nella folla tanta,
la Tua luce bianca
mi si espande dentro,
e mi inonda di azzurra gioia.
Riposo in Te e percepisco
la Tua presenza amata
e soavemente
ne respiro la frescura

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Gabriella Brancaleone il 21/03/2008 12:30
    Complimenti anche da parte mia, sei veramente fortunata a sentire questi sentimenti
  • Riccardo Brumana il 11/04/2007 21:38
    molto sentita e poetica, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0