username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

15-12-1972

Sei arrivata sulla terra per dar luce all’amore,
per scaldarci col calore che hai nel cuore,
sei arrivata in un giorno di sole,
e nei tuoi capelli è rimasto il bagliore,
la luna gelosa del tuo splendore,
ci illumina le sere al calar del sole,
oh piccola Consuelo tu che sei più dolce dello zucchero a velo,
tu che sei più bella dei fiori del melo,
splendi per mille e mille anni ancora,
per donarci il tuo sorriso anche quando noi tutti saremo in cielo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Rosy Rosalba Piras il 17/05/2008 21:19
    Bellissima...
  • dna blu il 27/04/2008 19:20
    stupenda.
  • Vincenzo Capitanucci il 03/04/2008 10:49
    Bellissima... quante stupende cose dice questa meravigliosa Consuelo.. una consolazione... una bambina... un'anima... mi porta nella terra... una legge... il riconoscimento dell'obiezione di coscienza... una scelta e una libertà di vita..

    Con stima un caro saluto
    v
  • Riccardo Brumana il 15/03/2008 03:14
    bellissima poesia, molto fluida alla lettura, complimenti a te e a Consuelo che tel'ha ispirata.
  • Giovanni... il 05/02/2008 16:18
    GRAZIE Agnese del commeto, Consuelo ha molto aprezzato l'amore che gli esprimo con le mie parole.
  • agnese perrone il 05/02/2008 15:05
    È fortunata Consuelo, a ricevere dei versi così belli, senz'altro li avrà aprezzati
    bravissimo, ciao
  • Giovanni... il 03/02/2008 12:35
    grazie Enzo del comento, questa bambina ha 35 anni e due figli
  • enzo napoli il 02/02/2008 19:08
    CHE BELLO! PARLI DI UNA BAMBINA? SEMPLICEMENTE STUPENDA
  • Giovanni... il 01/02/2008 17:36
    Grazie Sabrina le tue parole mi scaldano il cuore!!
  • Giovanni... il 30/01/2008 22:00
    Grazie del tuo commento oceano mare sei sempre gentilissima, a presto.
  • Giovanni... il 27/01/2008 22:16
    Ti ringrazio di cuore Ugo per il commento ma soprattutto per come apprezzi le mie parole.
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/01/2008 15:57
    Quando chi scrive riesce a rubare alla propria sensibilità e alla musica della natura il suo bene migliore allora si riesce a comporre una poesia come questa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0