PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I SIBILLINI INNEVATI

La neve sui Sibillini
Priva di colori la natura
selvaggia di questi monti.
Intorno solo pennellate
di bianco e grigio,
di desolazione e tranquillità,
di malinconia e gioia immensa
nel medesimo tempo.
E, tra la nebbia che scende presto
ed il freddo che tutto avvolge,
un pettirosso vola tra i bassi
rami spogli in un prato gelato,
indifeso, in cerca di riparo,
con tremanti battiti d'ala.
Poi più nulla, nessun movimento,
tutto si ferma di nuovo.
Ed il resto è silenzio, stupore,
contemplazione, bellezza
infinita ed eterna...

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Rinaldo Pauselli il 03/11/2008 14:10
    una foto, neppure venuta male
  • Giuseppina Liguori il 25/01/2008 22:11
    Raffiori poesia e natura con estrema libertà, stupendo il paesaggio che descrivi. brava
  • Anonimo il 25/01/2008 22:02
    Uno scenario che non appartiene alla realtà dove vivo.
    Anche se non amo particolarmente la neve, il freddo, questo scenario da te dipinto mi manca.
    Leggendo la tua poesia ho provato ad immaginarlo.
    Ciao Eleonora
    Angelica
  • Claudio Amicucci il 23/01/2008 21:49
    Bella questa istantanea invernale, io vivo in Abruzzo e ne ho viste di simili. Tu sei stata brava a mettere tali immagini in versi. Ciao Claudio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0