accedi   |   crea nuovo account

Ninna nanna per un addio

Dormi amore della mamma, dormi...
La mamma ti vuole bene e non ti lascerà ...
Tu starai sempre con me e se vorranno portarti via io combatterò contro tutti, contro chiunque anche contro Dio, che ultimamente ci sta trascurando...
Non lascerò che nessuno ti faccia mai del male...
Dormi amore della mamma, dormi...
La mamma ti vuole bene e non ti lascerà ...
Insieme per sempre perché tu sei parte di me e io di te, senza dividerci mai...
E adesso ti chiedo scusa se tu sarai il primo ma non preoccuparti io ti seguirò ...
Dormi amore della mamma, dormi...
La mamma ti vuole bene e non ti lascerà ...
Sto arrivando, nessuno dove andremmo potrà mai separarci...
Nessuno...
Dormi piccolo che la mamma e con te, dormi...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Ettore Smith il 01/12/2009 22:15
    che bella composizione, semplici parole raccontano particolari situazioni
  • Donato Delfin8 il 22/03/2009 06:27
    Prosa che racconta la solitudine e lo sconforto di una madre.
    Forse un attimo prima dell'aborto o della disperata scelta estrema di un ultimo atto di vita per entrambi.
    Molto triste e doloroso. Angosciant!
    Un saluto.
  • Riccardo Brumana il 22/03/2009 03:27
    racconto-poesia che porta il lettore a scendere in uno stato emozionale di angoscia e commozione...
    credo che niente sia doloroso come sopravvivere al proprio figlio-figlia.
    spero non sia autobiografico, in tal caso massimo rispetto per il tuo dolore.
  • antonio castaldo il 09/03/2009 17:20
    a me fa tanto pensare di una persona che dà oltre ogni misura sapendo che è già
    giunta sull'orlo del burrone... quello del suo gesto estremo... del suo ultimo atto di vita... agghiacciante... allucinante... anche perchè non andrà via da sola...
  • Riccardo Barletta il 17/11/2008 21:41
    Delicatissima, sinceramente ho paura anche a leggerela ad alta voce perchè è giusto sussurarla. P. S. per la tua età uno spirito materno incredibile, mi è piaciuta molto
  • Marco Vincenti il 14/10/2008 15:12
    bella delicata e dolce questa poesia
  • Michelangelo Cervellera il 12/02/2008 22:04
    Perchè così triste e disperata? Il finale fa paura, sembra l'annuncio della morte, ma non può essere vero? Michelangelo
  • Aranel_75 il 12/02/2008 16:27
    Mamma mia... triste come il peggiore dei sentimenti... di una tristezza che non so nemmeno esternare.
  • Anonimo il 05/02/2008 17:44
    Come ho finito di leggere un brivido di paura ha attreversato il mio cuore.
    Sembra il canto di una madre disperata che non trova altre scelte, il canto di una madre sola.
    Ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0