PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Caduta

Cado impaziente
in un dolore bugiardo,
che ha paura nel mostrarsi
così intenso senza nome.
Aspettavo questo momento
per congiunzione
e non per smarrimento.
Il tempo si sazia
in queste vendette improvvise;
come improvviso sarà
nel mio vagare
l’appiglio inaspettato.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 01/06/2011 19:37
    Dolorosa
  • Anonimo il 17/10/2008 18:30
    fallo imprevisto ma ricercato, come è l'istinto
  • Ada FIRINO il 29/09/2008 14:05
    Mi piace questa poesia, soprattutto gli ultimi 5 versi. Sei bravo Yuri!
  • giuliano paolini il 21/07/2008 17:38
    c'e' più di qualcosa il sentore di un'approdo futuro accogliente e prodigo di sapori
  • c m il 19/07/2008 15:05
    c'è qualcosa in questa poesia che mi piace.
    buonagiornata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0