accedi   |   crea nuovo account

LENTA-MENTE

Selvaggio è il mio cuore
in questa inutile sera.
Specchi distorti
risucchiano spicchi di coscienza,
anche la luna si nasconde
al terribile urlo
d'aquila ferita,
Le pareti odorano
di rabbia e di sangue.
Schegge di cristalli nella mente

LENTA-MENTE

Poi... è solo notte.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Ada FIRINO il 05/06/2008 10:48
    Allora sai cosa si prova, Alessio! Il cuore selvaggio che romba in te! Che vuole esplodere! Bene!
  • Ada FIRINO il 05/06/2008 10:43
    Sì, hai ragione, Antonio, elaborazione controllata dei sentimenti a livello di mente, esplosione interna che arriva in superficie filtrata, senza più violenza.
  • Alessio Cosso il 30/05/2008 17:16
    ... bella tutta ma le prime due strofe rispecchiano molte delle mie sere... le rispecchiano proprio fedel-mente.

    brava...
  • Antonio M il 30/05/2008 16:53
    Mi ricorda una dolente sensazione di rabbia sopita, come una bomba che esplode, muta, sott'acqua... profonda e in superficie solo qualche spruzzo... complimenti.
  • Ada FIRINO il 23/01/2008 13:37
    Vera-mente graditi i tuoi compli-menti, Augusto.
  • augusto villa il 23/01/2008 11:56
    Eh... quante volte!!!
    Poesia molto bella... Le sensazioni arrivano fresche... come il pane appena sfornato... Compli-menti!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0