accedi   |   crea nuovo account

Prospetticalmente

Catene di ragnatela, pesanti come piombo…
abbracci soffocano, ma scaldano, il cuore:
sono legami d’amore, odio, amicizia,
vincoli che il cuore cerca, ma la mente rifiuta.
Soffici nuvole d’un tramonto infuocato
d’oro liquido e cardinalizia regalità
mi abbracciano e avvolgono.
Una pace inonda la mia anima,
la serenità accompagna i miei passi.
L’orizzonte del mio cammino è limpido.
Una grintosa incoscienza è il motore del mio oggi,
l’energia del domani, la novità del passato.
Come Dorothy, sono stata travolta da un tornado,
che ha rivoluzionato la mia vita,
la placida tranquillità del mio sentire.
E mi ritrovo attrice principale
dell’atto unico della mia esistenza

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Marta Niero il 03/03/2008 00:24
    ciao riccardo.. hai ragione sul punto esclamativo.. mi piace il suggerimento.
    il testo è vecchiotto, credo del 2004, come "poesie a matita" che pure ti è piaciuta.. piacciono anche a me, ma preferisco il modo di come scrivo oggi, più sintetico e immediato sono proprio una criticona vero?!!! un bacio
  • Riccardo Brumana il 03/03/2008 00:15
    bellissima, la chiusura è riuscita benissimo, avrei messo anche un bel punto esclamativo per enfatizzarla ancor di più! complimenti.
  • NICOLA RICCHITELLI il 07/02/2008 10:04
    molto riflessiva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0