accedi   |   crea nuovo account

Una ferita che non fa male

Dolore. sofferenza. rabbia. solitudine. furia. invidia. malinconia. silenzio. e tutto questo per cosa…per lei? per quello che mi fa provare? per la forza che mi da di svegliarmi al mattino? per sentirla piangere quando il suo cuore va in frantumi? per quando ride ad una mia battuta? per quando mi fissa con quegli occhi azzurri? per quando desidero di morire dopo che mi abbraccia e mi bacia dicendomi…ti voglio bene…? per i pugni e le testate che do nel muro quando mi illudo? e per altre diecimila cose che mi uccidono e mi fanno bene? tutto questo dolore per lei?... sembra quasi la felicita quando la vedo correre verso di me felice…felice…felice di vedermi…felice della mia presenza…felice dei miei sorrisi…delle mie smorfie…dei miei baci pesanti che le tolgono il trucco…e bene si…sono contento di vivere questa realtà…poiché senza di lei una realtà non l’avrei…senza di lei non conoscerei la sofferenza dell’amore…e le gioie di esso…diecimila di queste lame nel petto…poiché solo lei mi manda e mi fa tornare…mi culla dolcemente…e mi fa dormire su un letto di rose rosse…si, la carne si lacera…il sangue esce…ma la morte non fa paura…la morte per amore e la cosa più bella che un romantico può desiderare…

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • lucia cecconello il 09/04/2008 22:10
    Molto bella bravo ciao
  • Ada FIRINO il 27/03/2008 15:17
    Dio che bella questa "confessione" d'amore! Sì, ci si strappa le carni, ci si lacera il cuore, ma solo l'amore ci fa sentire vivi e vibranti e alla fine possiamo veramente dire "Ho vissuto".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0