PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cercatore

Immergo
stanco, nel mio fiume
setacci a maglia fine
cercando
pepite di tempo
pagliuzze di vita.
A monte lo sguardo rivolgo
anelante a preziosa vena.

A tumulto d’acque
me stesso oppongo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Andrea Calasso il 17/10/2009 18:14
    Poesia semplice ed essenziale... Bella
  • Luigia R. T. il 04/05/2009 10:19
    Mi risveglia il ricordo de "I fiumi" di Ungaretti questa bella poesia, che esprime l'inesausta travagliata tensione a dare senso e colore alla nostra esistenza, che, immersa nel "tumulto d'acque", può forse trovare acquietamento solo al di là e più in alto della contingente miseria..."a monte lo sguardo rivolgo"...
    Complimenti!
    Luigia
  • morena paolini il 16/02/2008 20:00
    Non so se hai trovato pepite, ma sicuramente hai trovato bellissimi versi nel tuo fiume! Complimenti. Morena.
  • Anonimo il 12/02/2008 01:12
    È bellisssimo riuscire con pochi versi, trasmettere emozioni.
    Molto bello l'ultimo verso"A tumulto d'acque me stesso oppongo".
    La forza del combattere per continuare a cercare quelle pagliuzze di vita.
    Complimenti Augusto
    Angelica
  • mariella mulas il 11/02/2008 13:19
    Immagine preziosa da poeta quale sei tu, innegabile talento dello spirito che esalta emozioni...
    Sono molto felice di sapere che esisti per l'immenso piacere che doni di te con le tue opere.. e, non da meno, per la gioia che susciti ogni qualvolta mi leggi e lasci il tuo pensiero. Grazie Augusto.
  • Alberto Rampanelli il 10/02/2008 19:37
    Poesia bellissima!! Hai usato una metafora molto appropriata riuscendo a far condividere i sentimenti espressi nella poesia.
  • Riccardo Brumana il 10/02/2008 01:18
    mi sembrano parole di chi dalla vita non si aspetta più niente... non cercare oro nei ricordi, compra gioielli nuovi da seppellire nella sabbia, è ancora troppo presto per tirare le somme!!! quando avrai novant'anni allora forse sarà il caso di prendere il setaccio.
    ciao Augusto
  • Adamo Musella il 09/02/2008 23:19
    Mi spingi a setacciare la mia vita sperando di cercare il mio agognato oro.
    Ciao
    Adamo
  • terry Deleo il 09/02/2008 22:11
    Il tuo "cercare" nel fiume della vita porterà solo oro. Bellissima.
  • francesco sobberi il 06/02/2008 14:26
    metafora appropriata. ottima la chiusura. ciao
  • Ada FIRINO il 04/02/2008 15:01
    Bellissimo "cercando... pagliuzze di vita". Sintetico, conciso, ma molto significativo. Bravo Augusto!
  • laura cuppone il 04/02/2008 00:36
    Bellissima augusto!!! sia nella descrizione del cercatore d'ore anzichè d'oro... di tempo... un piccolo sguardo imdietro... e quello pronto avanti... ad affrontare nuove rapide!!! molto piaciuta!! baci!!
    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0