PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il ritorno del Gabbiano.

Un giorno seduta sugli scogli scrutando l'orizzonte ti ho visto... solcavi il cielo tra il bianco e l'azzurro e poi andavi in picchiata sulle onde.
Padrone solo di te stesso.
Padrone del mio cuore tu Gabbiano libero di arrivare per sorprendermi e libero e spietato di lasciarmi ancora sugli scogli ad ammirarti sparire tra i colori del cielo...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Antonio Pani il 09/04/2008 16:17
    Bella, traspare un sentimento importante, unito alla consapevolezza ed ammirazione (un po' sofferta) per il modo d'essere "dell'altro". Io l'ho sentita così. Brava. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.
  • Rita P il 24/02/2008 23:13
    Piaciuta.
  • laura cuppone il 03/02/2008 17:48
    ... attendi.. sugli scogli.. che le sue ali.. taglino le nuvole e il cielo.. per raggiungerti..
    libertà.. si a volte ci sembra spietata ma solo lei custodisce le chiavi della sincerità, in amore.. che lui voli sempre, libero di andar via... ma di tornare da te, per amarti.. perchè é così che desidera, é così che ti amerà.. libero e sincero.
    bellissima!!
    ciao Laura
  • Cinzia Gargiulo il 03/02/2008 16:28
    Stupendi i gabbiani!! Hai destritto bene il loro volo...
    Un abbraccio...
  • Antonietta Di Costanzo il 03/02/2008 09:08
    Che bella questa immagine che dai del gabbiano padrone del cielo e dell'azzzurro! libero, come solo lui da essere!
  • Riccardo Brumana il 03/02/2008 00:56
    sei proprio amaliata da questo Gabbiano... sarà sicuramente speciale per aver attirato la tua attenzione. ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0