PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il bambino

E ridire e raccontare.
Impacchettare un'avventura di una vita.
Cosa fui.
Ero magma ingenuo e affamato.
Sciarada di codice genetico.
Cascata di lacrime di generazioni
perplesse e affaticate.
Ero bambino che aveva poco tempo.
Ero sensibile un tantino.
Esigevo risposte o adulti godimenti.
Razziavo qua e là piaceri e chicci di mais,
come le galline di Nonna.
Guardavo le sterpaglie e le fanghiglie.
Erano come gli intestini miei.
Rancorosi e pronti alla battaglia.
Ero pieno di stupori,
di fiato indolenza e indecenza.
Ah, l'odore delle bambine!
Africa, nei recessi miei!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0