PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A simone

In un attimo ti incontrai
per voler del fato sulla stradadella vita.
O quanto caro fu quel giorno
che a rammentarlo il cuor mi scalda!
cosa chieder di piu'
se non l'affetto di un vero amico?
Nei tuoi occhi di fanciullo
rivedo e rivivo gli anni perduti:
Tu sei come l'odoroso ventoi di maggio
che tanto infonde l'ardor di vita!
Tanto vorrei dirti,
ma le parole son povere.
Come due fiumi sfociano nel mare:
cosi' io vorrei perdermi
con te negli anni che verranno
e nei momenti piu cupi
aver con me la fedele mano.
Un di', quando non saro' piu',
portero' con me il ricordo di te,
Simone,
che tanto amai d'amor sincero.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • augusto villa il 12/03/2010 11:10
    Davvero bella... Sono veramente poche le persone che incrociano il nostro cammino... lasciando segni profondi...(positivi... intendo... Di gente che lascia segni negativi... ce n'è così tanta da far venire la nausea...)
    Una dedica davvero bella... e bello... e veramente sincero, pulito, è l'amore che provi per questa persona.
    Scritta molto bene. Bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0