accedi   |   crea nuovo account

Falso d'autore

Permesso Maestro,
volevo entrare nella tua stanza per ringraziarti
umilmente mi avvicino alla tua arte,
con rispetto e devozione
ti chiedo perdono per i tratti differenti
prendo in prestito la tua genialità
ma non avrò la tua gloria
il mio nome non lo conosce nessuno
è posto in piccolo
dietro il tuo enorme capolavoro.
Mi commuovono i tuoi colori
amo ogni accostamento di sfumature
con passione cerco di imitare
la bellezza dell'unicità composta.
Se ti offende la mia mano
uscirò dallo splendore di questa stanza
ma non chiamarmi impostore
la mia opera è falsa ma è vero l'amore
io sono il tuo servo
tu resti, l'autore.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • simona bertocchi il 20/02/2008 21:50
    Artista a tutto tondo. Non c'è che dire... Qui c'è solo arte e umiltà.
  • Ugo Mastrogiovanni il 05/02/2008 19:00
    2Modestia e riverenza bene espressa, si vede che sei un’artista.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0