username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Concertata Confusione

Voce assennata
mi parli del bene
che negli altri non vedo,
mi consigli abbondanti parole
che non sempre mi voglion lasciare,
mi doni la pietà
che in me spesso non trovo.

Voce irrequieta
mi mostri l'amore divino
che non è il mio amore terreno,
mi riempi di un grigio silenzio
che non è nero quanto il mio,
mi doni la calma
che non mi appartiene

Voce ostinata
mi esalti la morale di chi crede
che non soddisfa la mia giustizia
mi rimproveri eccessiva gioia carnale
che non è sempre nei miei pensieri,
mi neghi l’egoismo
che molte volte regalo.


Alla mia voce paziente.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Adamo Musella il 07/06/2010 01:04
    Ora potrebbe esser chiaro, allora estremamente difficile provarne l'appartenenza. Il poeta spesso ama nutrirsi di preziosa illusione. Molto intensa la tua lettura Cristina. un bacio
  • Anonimo il 05/06/2010 22:25
    Parli di questa voce come se fosse chissà chi, come se non la conoscessi, come se non ti appartenesse.
    Quella voce sei tu, quindi dovresti dire grazie a te stesso...
  • Adamo Musella il 12/09/2008 23:19
    Quello accade quando la ragione smette di dominare e cediamo alla vera nostra natura Grazie della visita Margherita. baci
  • Adamo Musella il 14/07/2008 22:41
    Sai caro sommo Augusto questo giro che chiamiamo vita a volte ci fa arrancare, sbuffare e quando pensiamo di mollare... quella, si sempre la stessa adorabile ragione, si presenta e ci aiuta a rimettere le cose nel verso giusto Grazie molte Ciao!!!
  • Adamo Musella il 14/07/2008 22:26
    Accadono di cose attorno a noi... dentro di noi... solo possiamo essere consapevoli che questa è la vita e non basta mai ricordare quanto questa sia un dono da non sciupare Cara Sara sei molto gentile baci
  • sara rota il 14/07/2008 09:40
    La pazienza è una delle più belle virtù e la tua voce che ti parla con silente armonia è un simbolo della dolcezza che ti caratterizza... tienila cara
  • augusto villa il 13/07/2008 17:54
    Bella!!!... un confusione.. con un senso...
    una soffitta da riordinare... che tutti abbiamo nel cuore... Cose vecchie rivalorizzate... o cose che decidiamo di buttare... definitivamente... senza mai comunque... rinnegare.. quel che si è stati... e quel che si è... Molto bella... Piaciuta... Adamo!
  • Adamo Musella il 16/05/2008 00:54
    E tu di accompagnarmi con parole garbate Marta, tanti baci, baci
  • Marta Niero il 16/05/2008 00:34
    è vero.. cinzia ha colto una bellissima sfumatura... la preghiera xè la nostra voce interiore non smetta mai di parlarci, pazientemente... e noi di ascoltarla
  • Adamo Musella il 15/05/2008 02:01
    Quando l'ho scritta la pensavo diversamente e un'anima molto gaia mi accompagnava Bella osservazione Cinzia, sei molto sensibile, un bel :bacio:
  • Cinzia Gargiulo il 14/05/2008 23:07
    La trovo molto spirituale, quasi in alcuni punti mi fa pensare ad una preghiera. Forse perchè, secondo me, la nostra voce interiore è una scintilla divina che alberga dentro di noi.
    Molto bella!
    Un :bacio:
  • Adamo Musella il 21/04/2008 22:53
    Questa voce è parte di anche a distanza di anni e sento che lo sarà per tutta la vita sei così dolce baci
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 21/04/2008 18:28
    Trovo innovatica questa tua distinzione di voce.
    La pazienza non rimprovera!
    Infatti è l'unica (che ella tua poesia) è silente!
  • Adamo Musella il 11/03/2008 02:08
    Una voce così bella e dolce è davvero difficile ascoltarla per sempre, forse proprio perché non la merito Grazie molte Oceano, un abbraccio.
  • Adamo Musella il 12/02/2008 22:42
    Si con la presenza di quella voce sono maturato, sono migliorato e da quando è andata via ho il cuore un po' più vuoto. Grazie Marilena della tua lettura così dolce.
  • Adamo Musella il 12/02/2008 02:36
    Si è la più spirituale, non lo ero allora; lo sono ora. Grazie Ange.
  • Anonimo il 12/02/2008 00:45
    Una gran confusione.
    Reale dell'esser umano.
    La seconda strofa è quella che mi piace di più.
    Ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0