PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gelidi Pensieri: mostri dell'inconscio

Un gelido pensiero accomuna questi sogni,
impavidi desideri che resistono incoscienti
voci del mio io, dolorose come pugni,
arroventati colpi di spade impazienti.

Sono loro: cavalieri senza patria
guidati da un'innata ferocia
la loro ferita mi lascia senza aria
musica funeraria accompagna la loro lancia,
squarcia i delicati timpani uccidendo i sensi.
Alberi opachi di un bosco senza nome.
Il sangue cola in grumi densi,
hai lasciato una traccia lungo il tuo cammino come

vulnerabile preda. Il tuo incubo continuerà a seguire
le tue gocce umanamente invisibili
(questo è il luogo dell'irrazionale, non lo puoi impedire)
e anche i suoi infuocati respiri sono temibili.

Il mostro non ha volto,
il suo cuore non ha battito...

È gelido il pensiero che accomuna questi sogni.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giovanni Cuppari il 08/02/2008 21:34
    l'accostamento di parole che sembrano così distanti l'uno dalle altre ma che esprimono insieme un concetto, una immagine, mi hanno sempre affascinato. E l'inconscio si nutre di queste parole che sembrano messe lì per caso ma che esprimono la forza e la magia della parola. Ho letto tra le righe questa forza. Ciao Rosita. Brava.
  • corrado cioci il 07/02/2008 20:52
    una vena di pessimismo ma molto bella e ben fatta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0