accedi   |   crea nuovo account

A Peppe

Il tempo passa, passa inesorabile,
a volte più lento, a volte più veloce,
il ricordo di Te,
è meno doloroso quando ti penso bambino,
è più intenso e insopportabile quando non ci sei.
Sono trascorsi gli anni,
chi… era bambina è diventata donna,
chi non c’era, c’è, chi c’era non c’è.
TU, ci sei sempre stato e ci sarai
a illuminare il cammino di chi
TI porta nella mente e nel cuore.
Riposa mio dolce “Angelo”!
Il tuo sorriso, la tua vitalità,
la tua gioia di vivere,
il tuo abbraccio lo sento ancora
aleggiare tra le parete di questa casa,
ancora mi parlano di te.
Ciao mio tesoro!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Eleonora Battaglia il 23/02/2008 22:55
    Anch'io, pur sentendomi inadeguata a commentare questi versi, come Flavia volevo esprimerti la mia solidarietà.
    Un abbraccio e grazie per i commenti alle mie poesie.
    Ciao
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/02/2008 11:30
    Poesia non è solo l’arte e l’abilità di tradurre in versi idee, fantasie, emozioni, poesia è anche il dolore per una persona cara.
  • Vincenzo Capitanucci il 23/02/2008 08:20
    Ciao Rita... c'è un viso... un piccolo sorriso.. già nella forma della tua poesia...
    nella sua luce d'Angelo... vi mando tutto l'amore che mi è stato dato..
    Vincenzo
  • Rita P il 16/02/2008 19:27
    Sono contenta che è stata letta da 40 persone, grazie
  • Anonimo il 12/02/2008 17:13
    Molto intima, molto intensa, molto sentita: penso che di fronte a tale e tanto dolore davvero poco ci sia da dire... Il silenzio, forse, è il miglior modo per esprimere la propria solidarietà...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0