PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

mi chiamo

mi hai chiamato per nome
dici che ti piace il suono che ha
a me il suono del mio nome
sembra instabile
mi vergogno
nel paesaggio delle cunette
e delle curve
del suo corsivo
e scrivere il mio nome
in minuscolo
sempre è quasi regola
abito
per non sapermi sentire
"a" forte
per non sapermi vedere
"a" grande
mi chiamavi per nome
odiavo quando mi chiamavi per nome
la tua voce
con il mio suono
diventava grave
non sono capace
di registrare il mio nome
mi risuona come
qualche voce feroce
che grida che mi picchia
sulla faccia
quel rumore aspro
del mio nome
goffo
grosso
ingombrante quella u
non delicato
mi vibra dentro
come a linate
il volo
per tornare indietro nella vecchia casa.

sono anche questo
sono anche questa a

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • ciro la ferola il 30/07/2011 20:31
    è un nome di cui andar fieri, aurora!
  • mariagrazia iannicelli il 14/04/2011 13:23
    complimenti un tema inaspettato e sorprendente!!!
  • aurora marella il 06/06/2008 14:36
    grazie ekips, anche per il complimento del mio nome. un bacio a
  • EKIPS _ il 06/06/2008 01:47
    Bella e non comune nel contenuto. Complimenti.
    Ah, comunque il tuo è un nome splendido!
    Un saluto.
  • Giovanni... il 26/05/2008 20:57
    Vedo il bagliore dei tuoi sentimenti che illuminano la nostra strada fra il gelo che avvolge questo mondo dove solo tu puoi darci la gioia di qualcosa di inaspettato Aurora…….. :bacio:
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/05/2008 15:19
    Versi di alto gradimento; il non facile tema è sviluppato con contegno e dinamismo. Non sono d’accordo nel biasimare un nome così bello ed espressivo! “Aurora” contiene l’ORO del latino <àurea hora> e il BUON MATTINO del greco <ausòs>; inoltre, incomincia e finisce con la prima lettera dell’alfabeto, quella A o ALFA che è rappresenta il principio di tutto, quindi un nome senza fine…
  • Emiliano Rizzo il 29/04/2008 20:49
    A come l'Alfa, U come "unità", R come il ruggito della tigre, O come il cerchio che si chiude, R com la vibrazione del trapano del mio vicino di casa, A come l'inizo e la fine del tuo nome. Sei bellissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0