accedi   |   crea nuovo account

la notte della talpa

Questa talpa è qualcosa che non so spiegare
Fa col muso delle smorfie strane e strizza gli occhi miopi
In faccine da fumetto.

Questa talpa è qualcosa che non so e basta!
Quando verrà la bomba, si salverà?
Dovrà scavare un buco nero nero nero nero…

La talpa dislessica comunicherà con altre talpe
Dislessiche anche loro
E parlerà di anime che si contorcono in sinuose figure
E di pianeti sconosciuti che furono vita per esseri sconosciuti
Parlerà d’amore e parlerà dell’odio
Ed avrà sempre una parola buona

Questa talpa è qualcosa che non so dire
In nessun altra maniera
Tiene con se il mio amore
Al riparo dalle nuvole (cornice a territori deserti)
Lontano dalla mia anima in malora

Questa talpa è qualcosa che non si può spiegare
Però è qui adesso e non richiede molte attenzioni
Solo un piccolo impegno per fermare lo sterminio delle talpe

Questa talpa, infondo non è niente di grave
Sono solo parole buttate li
Come una poesia
Una poesia d’amore per gli animali

A Laura

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • laura cuppone il 09/11/2008 00:58
    ciao Alfa...
    ogni tanto... sai...
    visto che é per me...


    baci
    laura
  • sara rota il 15/03/2008 10:00
    Bellissima poesia... mi piace molto la talpa come animale... è buffissimo e per questo simpaticissimo...
  • laura cuppone il 15/03/2008 08:22
    ... la rileggo... con più attenzione...
    bella... grazie.
    Laura
  • laura cuppone il 15/03/2008 01:09
    la talpa é la poesia?..
    immagini che io veda così la poesia?
    o credi sia così a pirori...
    é un'idea che ti ho dato come mio approccio alla poesia... credo...
    come quello di tutti.. d'altronde..
    grazie comunque..
    del pensiero...
    Laura
  • Alfa Alfa il 14/03/2008 21:03
    x Laura... finalmente
  • laura cuppone il 14/03/2008 20:13
    ????????
    oh oh...
    non.. immaginavo... non sapevo...
    non avrei mai... letto... se tu non mi avessi... avvisata..
    ... beh.. ti scrivo che faccio prima...
    sono una talpa.. io..
    se non ho visto.. prima...
    Laura
  • Alfa Alfa il 14/03/2008 16:58
    X VINCENZO: se dovessi cambiare idea e scrivere alla talpa, sarei interessato a conoscerne il contenuto per un progetto self-editoriale in corso.. grazie per avermi letto... lo farò anch'io
  • Vincenzo Capitanucci il 14/03/2008 16:12
    Sublime... una discesa della luce nella materia... avevo pensato anch'io a scrivere... una talpa... poi ho scelto come metafora... Pisolo... l'ultimo dei sette nani... l'esperto del sonno e del Sogno.. a scendere nell'ultima più profonda miniera...

    Mamma mia quanto sono sbilanciato...

    In questa Laura.. vedo un alone di luce.. una nuova Aurora

    CIAO alfa.. omega..
    Vincenzo
  • Alfa Alfa il 15/02/2008 18:42
    x daniele. condivido
  • Alfa Alfa il 15/02/2008 18:40
    grazie Flavia, troppo generosa. la talpa in questione è la scrittura.
  • Anonimo il 15/02/2008 18:31
    Basata su un paradosso particolare ma realistico: inizialmente sembra che la talpa protagonista, probabilmente metafora dell'essere umano, sia come le altre talpe (ovvero cieca); il finale, però, parla di nuovi occhi, di occhi che vedono, degli occhi del cuore... Io l'ho vista così: probabilmente mi sbaglio... Comunque, originale!
  • Anonimo il 15/02/2008 17:35
    atipica!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0