username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stille d'amore

Nacque... da un angolo del tuo viso..
e a seguir la prima ne sopragiunsero altre,
così limpide e chiare... l'arrossir delle tue gote
non nasconde più l'emozione provata.
Le baciai d'un amor paterno, scopristi in me
ciò che non volevi accettare... ma la sincera mia
dimensione ti lasciò sconcertata...
non temere io son qui sempre, per ascoltarti,
per rassicurarti, per amarti, per aiutarti a
comprendere l'umana difficoltà di un uomo
che a preso a suo diritto, della sua vita a piene mani.
Nello scorrere di un'ultima tua stilla d'amore per me
tornasti a sorridermi. Ora tra odio e amore della tua si giovane età, potrai comprendere la mia decisione...
sii forte come sai esserlo... ti amerò... sempre, Ale.
Tuo padre.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 19/02/2008 15:20
    Stupenda!!
    Ho un rapporto difficilissimo con mio padre, potrei definirlo "non rapporto" per la totale assenza di dialogo.
    Quando mi imbatto in papà così dolci mi commuovo fino alle lacrime...
    Complimenti per la poesia e per il papà che sei!
    Un caro saluto...
    Cinzia
  • laura cuppone il 17/02/2008 23:50
    Bellissima dedica.. l'amore di un genitore.. le sue difficoltà di vivere appieno la vita... che qualche volta contrasta con i sentimenti degli altri..
    Saper trovare un punto d'incontro é fondamentale!!!
    l'amore di un genitore e la sua sincerità sono fondamentali proprio nella fase di "amore/odio" per la vita che si prova in età adolescenziale...
    complimenti!!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0