accedi   |   crea nuovo account

Fantasmi nel sottoscala.

Alma idrica
attendo che tu
mi offra la tua
gelosa ricezione

Diventa il futuro bagliore
quando scendo le scale
nell'antro del plasma
di mia creazione.
Ferma sul vetro
la strana domanda
di pioggia e di guai.

Dimentica solo
la mia imitazione
di quello che sei.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/05/2012 22:47
    apprezzata complimenti

7 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 24/02/2008 19:02
    Bellissima... tutto questo universo di acque... di luce... di guai... penso al Tao... chissà perchè... forse perchè ho sete..

    Grazie
    è stato dissetante leggerti... da un po' mi piace bere poesie...
    Vincenzo
  • francesco sobberi il 20/02/2008 22:27
    quasi un proclama, un desiderio, un invito. suona bene. mi piace, ciao
  • Ugo Mastrogiovanni il 19/02/2008 11:56
    La tua suggestiva creazione e imitazione... sembra aver a allertato adeguatamente …. la gelosa ricezione.
  • Riccardo Brumana il 18/02/2008 19:42
    mi piace la scelta dei termini e l'originalità del contesto. bravo.
  • Anonimo il 18/02/2008 15:10
    molto molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0