accedi   |   crea nuovo account

Pallida Luna

Pallida Luna,
come sei triste!
Così come il mio cuore
Pallido velo di gelo.

Pallida Luna,
puoi vedermi da lassù?
Puoi guardare nel mio cuore,
pallida ombra di un ignaro dolore.

Pallida Luna,
puoi capire i tormenti del cuore?
Puoi dirmi cosa accade
Nelle pallide notti della mia anima?

Forse tu sai, pallida Luna,
cosa si agita nel mio petto
e ti prego dimmi
come posso capirlo anch'io?


Come posso, pallida Luna,
trovare la strada giusta?
Guidami tu, in questa notte
infinita, pallido specchio del mio cuore...

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Rosarita De Martino il 01/11/2015 19:42
    È originale chiedere alla "pallida luna" il perchè dell'esistenza e ancora m'intriga la richiesta di indicazioni sulla giusta strada. Purtroppo la luna non può darti nessuna risposta concreta. Cerca un tuo personale cammino alla luce delle tue esperienze. Auguri! Rosarita
  • mariella mulas il 30/05/2007 18:14
    Pur nella sua dolcezza è triste. Però è piacevole e incanta.
  • luigi deluca il 25/12/2006 10:38
    Confermo, hai la capacità di dire le tue sofferenze in modo SOFT, gentile e non volgare, con tenerezza, che vien voglia di COCCOLARTI
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0