username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lei

Lei teneva un fiore in mano
per dipingere la notte
di sensazioni effimere
e dolcissimi sorrisi...
e ad ogni petalo sfumato
si scandivano i rintocchi
di quell'amore palpitante...

Le insonni notti erano così
stroncate dalle tenerezze
e dalle passioni istintive
d'una bimba alle sue prime lacrime...
e tante lacrime e molti sospiri
pulsarono nel cuore come
tenue, caste, adolescenti sensazioni...

Lei teneva un fiore in mano
quando le si spense la vita
e il cuore assopito
perse le sue vive speranze...
in quella coltre d'urli e di sirene...
di mano che l'accarezzavano invano
inumidite ancor dalle lacrime...

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/12/2012 12:39
    Una dedica davvero singolare e toccante nello sviluppo significativo del tema trattato. Si evince il pathos dell'autore nonchè l'affetto profondo nutrito per LEI.

6 commenti:

  • Anonimo il 12/03/2008 17:55
    Tenerissima e dolcissima, toccante e commovente...
    Grazie dell'emozione, orlando!
  • max22 - il 20/02/2008 18:31
    Bella, dolce e sensibile
  • laura cuppone il 19/02/2008 23:28
    tristissima e senza speranza... come un lamento...
    ciao Laura
  • Anonimo il 19/02/2008 19:11
    il finale dona un tocco inquietante che cororna questi versi ben scritti..
  • mariella mulas il 19/02/2008 18:57
    Che passione dolorosa.. che amore.. che grande amore.. in questi delicatissimi versi... Resterà indelebile nell'animo sofferente l'amore e il tempo terrà vivo un sorriso.. il sorriso del ricordo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0