username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Eclissi

Eclissi

Una pesante nube nera buia
Oscura il paesaggio in me
Sento nascere straordinari poteri
Una luna piena ripudiata da tempo
Abbraccia rapidamente il cielo sole

Sarà l’angelo della morte
Zanzare febbraio Milano
deposita i suoi falsi marci sporchi frutti
Il suo veleno nelle vene diamantifere

Diafana sterile luce nera
L’innocenza della roccia bianca
Tranquillamente t’ assorbirà

Je n’ai pas acheté de disques
Je n’ai pas mangé de la viande
Et sourtout je n’aime pas les chiens

 

2
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/04/2016 13:25
    La trovo semplicemente stupenda!
  • Anonimo il 30/06/2012 14:44
    .. questa è strutturata
    diversamente
    dalla tue solite,
    l'ho apprezzata
    moltissimo, b
    bravo.

7 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 22/02/2008 03:46
    Grazie Gabriella... si... una luce dolce.. che non ti acceca...

    Grazie max... si... una liberazione da rimpianti.. e nuove e vecchie tentazioni
  • max22 - il 21/02/2008 18:49
    Oscura e tetra, allegoria negante... Bella, profuma di rimpianti annegati
  • Gabriella Salvatore il 21/02/2008 13:49
    stupenda eclissi da guardare senza proteggermi gli occhi
    bellissima poesia Vincenzo
  • Vincenzo Capitanucci il 20/02/2008 14:10
    Grazie Giuliano... sono nuovissimo nel mestiere... comunque è un buon consiglio... mi piace... appena sarò spontaneamente impazzito abbastanza lo farò
    Vincenzo
  • giuliano paolini il 20/02/2008 13:03
    ah vecchio mestierante sai e puoi fare di meglio senza attingere alla cassetta degli attrezzi il mio consiglio e' osa senza rete e senza abiti
  • Vincenzo Capitanucci il 20/02/2008 09:41
    merci.. mon amour..
    Vincent

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0