accedi   |   crea nuovo account

SOLITUDINE

Guardo fuori dalla piccola finestra di casa
alzo gli occhi in alto e,
vedo un cielo grigio tutto compatto
come il mio umore...
poi lo sgurdo scende in basso
e vedo due piccoli gatti
che stanno lottando
ma vengono interrotti
dal mio sguardo cupo e triste...
Ad un tratto mi vola
accanto un piccolo
uccellino simpatico, dai colori variopinti
che si sofferma,
mi guarda come se mi volesse dire:
carissima amica mia
perche'quella faccina malinconica?
afferra le mie ali...
e voliamo via
cosi non sarai più sola...

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sara rota il 18/10/2007 08:15
    La solitudine iniziale si trasforma in una meravigliosa compagnia offerta da un piccolo esserino, che non accenna a volersene andare, ma anzi ti offre il suo aiuto per tornare ad essere felice. Bella.
  • DOMENICO DE MARENGHI il 21/05/2007 12:47
    Banale... molto descrittiva
  • Ezio Grieco il 21/05/2007 00:35
    Scritta con l'anima da bambina.
    ... rimpianti?
    Grazie per il commento alla mia.
    Un saluto e a rileggerci
    Clezio
  • Luigi Lucantoni il 18/05/2007 22:44
    La descrizione della natura mi piace molto, il titolo mi pare indichi molto + di una semplice scelta stilistica. Mi sembra di leggere la richiesta di accettazione x un provino affettivo (quanto mi piace fare lo psicologo da strapazzo!...)
  • Ivan Iurato il 18/05/2007 19:19
    Sono perplesso... molto, troppo naif... e visto che sei grandicella speravo di leggere di meglio.
    A rileggerti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0