accedi   |   crea nuovo account

i relitti

Alla deriva delle coscienze, consumati dalla risacca, s'infrangono relitti senza tempo, stanche ombre del passato...
Immoti ed esangui vegliano, vomitando dalle occhiaie vuote rugginose acque salmastre. Volgendo ancora, orgogliosamente, la prua verso un insano destino!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • max22 - il 22/02/2008 20:09
    Densa e amara, allegoria estenuante del vano rimescolare. E la nave va...
  • Giovanni Cuppari il 21/02/2008 22:34
    belle le immagini! Tra immagini di desolazione, uno spiraglio di luce. Orgogliosamente la prua è rivolta in avanti, ed anche se si prospetta un insano destino, eppure c'è vita ancora. Bravo giuseppe. Da Gio'

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0