PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Addio.

peccaminosa circostanza
d'un furto fatato,
bianca principessa
dall'abito sporco

vile arciera
di sogni sbiaditi,
traditrice mondana
di giorni ambrati

eccoti tutto,
dolce e maliziosa,
eccoti tutto
l'anima e il dolore

tieni,è per te
come uno squisito gioiello
come una trsite canzone
come un calmo e lento torpore

tieni,è per te
come un gioco di piacere
come una goccia di fuoco
come un calmo e lento addio

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • alessandro cittadino il 16/02/2009 22:47
    grazie augusto per i commenti^^
  • augusto villa il 04/02/2009 00:47
    Intensissima... Mi lasci senza parole... Complimenti per i bellissimi versi!
  • alessandro cittadino il 22/02/2008 13:09
    grazie dei commenti e del conforto, un abbraccio.
  • Gabriella Salvatore il 22/02/2008 12:25
    mi dispiace Alessandro, spero le cose tornino a rasserenarsi presto per te, te lo auguro veramente... un abbraccio
  • alessandro cittadino il 22/02/2008 11:11
    grazie,
    sono i giorni piu brutti della mia vita questi...
  • Gabriella Salvatore il 22/02/2008 10:16
    una bella descrizione per spiegare un addio, mi piace molto "vile arciera di sogni sbiaditi..."
    sei molto bravo
  • Antonietta Di Costanzo il 22/02/2008 09:32
    bella scelta giusta decisione! chi sà! complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0