username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

perdersi

riuscivo ad ammirare la bellezza della sera,
a lasciarmi invadere il corpo daun caldo raggio di sole.
ero libera di amare.
la nebbia è scesa nel mio cuore,
il gelo mi afferra, non riesco piu a vederti!
sei lontano da me,
sei un ricordo che svanisce nella mente,
come questa notte cosi fredda che tra poco finirà.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Riccardo Brumana il 04/10/2008 23:18
    una poesia di dolore... ma la speranza che traspare nel finale illumina come la luna di notte. bellissima.
  • F S il 01/08/2008 11:26
    All'inizio è molto dolce e romantica, poi leggendola il mio cuore si è fatto piccolo piccolo nel leggere la fine di un amore!! Cmq bell'insieme è molto bella e nn posso fare altro ke complimentarmi cn te! Cenerentola!
  • Ivan Bui il 29/02/2008 13:34
    ... ma la notte ritorna e spesso ti avvolge in un caldo abbraccio... bella.
  • sara rota il 22/02/2008 14:16
    Sicuramente perdere un amore non è mai cosa gradita, ma dalle tue parole sento che la voglia di riscoprire una nuova voglia d'amare c'è ed è questo ciò che conta: il volere allontanare la nebbia per lasciare spazio a nuova luce, a nuova gioia.
  • SILVANO DOLCI il 22/02/2008 12:00
    Stare, non essere, non avere, non vedere, sono tarli che invadono sicuramente un cuore pieno d'amore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0