accedi   |   crea nuovo account

Come una bambola

Come una bambola mi usi mi sbatti in qua e là
Giochi con me fin che non ti stanchi, fin che non mi getti
Laggiù nell’angolo buio dove non posso dar fastidio

Dove non vedi i miei occhi tristi, ne la lacrima che scende piano

E quando oramai la polvere si è posata su di me
Quando oramai la lacrima si seccata sulla faccia

Torni soffi la polvere carezzando e...
riparte il gioco

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/03/2012 19:46
    splendida poesia bravissimo

2 commenti:

  • Giovanna Faccendi il 23/02/2008 23:58
    In amore non c'è mai un vincitore
  • Adamo Musella il 23/02/2008 21:10
    Un gioco crudele, dove nessuno può dirsi veramente vincitore. Poesia acuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0