PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aria di primavera

Ed ecco, che tra le brume mattutine,
il sole abbozza un timido sorriso,
s'alza lento dal lungo sonno del gelido inverno,
si scuote di dosso la neve luccicante
e sbadigliando allarga le braccia sulla terra ancor dormiente.
Lunghi rivoli d'acqua fredda scorrono
fra l'erba avvizzita, accarezzano gli esili fili giallastri,
rigenerano il vecchio spirito della natura.
Soffia un'aria di primavera che addolcisce il cuore,
incanta come ogni anno gli occhi,
fa vibrare il corpo di una rinata voluttà
di vita, di gioia, d'amore.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0