accedi   |   crea nuovo account

Fragilità

Profondo il mistero di quegli occhi pesanti,
che celano vite dai bordi frastagliati.
S'intessan pensieri cosi provocanti,
quando le mani fanciulle si muovon,
a cercare quella strada da tempo perduta.

Animo intriso di incertezze,
parole incomprese.

Riposa.
La strada verrà.
Riposa.
Che bella è, la tua fragilità.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0