username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fratello piano...

Ancor mi sembra di sentir le note uscir dalle tue dita,
danzavano sulla tastiera di un pianoforte,
è rimasto solo un ricordo dentro me
che ti penso sempre.
Hai lasciato un gran vuoto in me,
non ti sono stato vicino
quando ne avevi bisogno
ognuno vedeva la sua vita scorrere.
Sento stringersi il cuore al solo pensarlo,
non serve rimpianger il vuoto che è in me,
tu che sei nelle mani del Supremo,
perdona chi ti ha trascurato.
Ricordati di noi quaggiù,
posa la tua mano sul nostro capo
e proteggi la via che dovremo percorrere,
un piano è il mio ricordo,
vorrei sentirlo ancor suonare
mi basterebbe solo un attimo... di te.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Antonietta Di Costanzo il 29/02/2008 20:07
    un suono maliconico pieno di rimpianti, ma bellissimo da acoltare e leggere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0