PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Crisi di panico

Sgorgano senza nessun preavviso,
fuori dal terreno roccioso su cui fino a ieri ti sdraiavi sicuro,
beato, ignaro del pericolo.

Senza mai esserti posto il problema che qualcosa potesse venir fuori da li sotto.

Adesso la cripta si è aperta e lo spettro emerge dalla crepa,
ogni volta senza farsi annunciare.

Come un medico ti tasta
e ti quantifica la misura del volume di terrore che il tuo inconscio può contenere.

Cemento credevi che fosse il mondo sotto i tuoi piedi.
Pietra solidissima.
Granito che hai sempre fino a ieri ritenuto solido e stabile.

Adesso hai paura di tutto,
tutto si può sbriciolare,
ogni certezza.

E ti rassegni a questo tormento al punto che
con lo spettro ormai sei diventato amico,
la sera prima di cena da giorni ti offre l'aperitivo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/01/2014 03:30
    Ottima poesia, complimenti.

10 commenti:

  • Jurjevic Marina il 26/01/2010 20:44
    Panico... chi non lo vive ogni giorno non sa cosa sia.
  • Enola Gay il 26/09/2008 16:34
    Caspita! è vero: tutti abbiamo segreti e segrete in cui rinchiuderli!
  • Paola Reda il 07/04/2008 23:00
    Perchè mi mostri i denti??? Il mio applauso è sincero, la poesia mi è piaciuta, soprattutto l'idea dell'aperitivo!!!
  • il cinghiale di cemento il 07/04/2008 18:38
    http://www. poesieracconti. it/images/smiles/denti. gif
    http://www. poesieracconti. it/images/smiles/denti. gif
  • Paola Reda il 07/04/2008 18:11
    Scusa, volevo farti l'applauso con le faccine... ma non ci sono riuscita.
    Ora ci riprovo
  • Paola Reda il 07/04/2008 18:07
    :clap
  • Giampaolo Angius il 29/02/2008 11:10
    Interessante dissertazione sulla caducità delle certezze e su come la rassegnazione passiva renda apatici al punto da accettare che il lento smottare diventi una frana. Questo è solo mia personale interpretazione. Serene 24 ore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0