PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al calar della notte

Alta la luna in cielo
con i suoi freddi raggi
la terra inonda

Ondeggiano le fronde alla
carezza del vento e le loro
ombre al suol si fondono
una sull'altra

Insetti sull'umido suol frenetici
strisciano in cerca di una
tana per la notte ed é

Dolce udire degli uccelli
l'ultimo canto mentre la notte
il giorno porta via

Poi all'improvviso il silenzio
incombe e più in là ove il
cemento soffocato ha il verde
le ultime luci si smorzano
piano piano.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • alfonsa palacano il 04/05/2008 00:10
    Ti ringrazio moltissimo per avere apprezzata la mia poesia: Ti sono grata.
    un caro saluto
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/04/2008 10:06
    Il giorno cala il suo rumoroso sipario su una tranquilla notte incantata dalla luna: molto bella.
  • Riccardo Brumana il 06/03/2008 16:24
    a me ha dato un senso di pace. grazie per l'emozione!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0