PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Schiarita

Le gocce lente e rare
ancora cadono dopo la bufera
e racchiudono dentro
un'iridescenza di luci colorate.
Il cielo, lavato dalla pioggia,
ora è terso e lascia intravedere
un tenue arcobaleno,
che sembra unire le due sponde:
Sicilia e Calabria,
vicine eppur lontane.
La Calabria di fronte a me si vede,
e suscita nostalgia di giovinezza
ormai lontana,
ma oggi rivissuta in questo istante cosmico.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • giuseppe il 25/08/2012 22:27
    Amore: due occhi che si specchiano, nell'energia del mondo, fra il mar cristallo, i monti d'armonia, bella questa poesia, sulla tua terra nativa.
    un saluto
  • Kiara Luna il 18/10/2008 16:44
    Una bella pittura delle terre tanto amate. Brava complimenti.
  • michele marra il 07/01/2007 06:25
    una descrizione appassionata di scilla e cariddi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0