username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il Poeta

Eretico il poeta
bandito e deriso
da occhi troppo stolti
per vedere senza luce….

Un folle….
…un saltimbanco
forse un burattinaio
che sopra un foglio bianco
riveste d’inchiostro…
di rime ed eleganza
vecchie marionette
impolverate di pensieri

Ride vile la gente
delle sue nudità….
del suo ego che spoglio
come rami d’autunno
si offre senza trucco
senza remore ed inganni
in un grido di libertà
che celato al sole
abbraccia le ombre
per paura di bruciare..

Restate pure indifferenti
voi giudici del niente
e continuate ad ubriacarvi
della vostra aridità

Restate pure indifferenti
mentre muore il poeta….
sarà forse un dì il tempo
a ridare alle sue vesti
la giusta nobiltà..

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • aleks nightmare il 18/12/2008 15:47
    i poeti siano maledetti, perche' cantano la verita' ma non la conoscono!!! Molto bella!!!
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 01/06/2008 11:50
    wow... IMPRESSIONANTE!!! bravo
  • Anonimo il 07/03/2008 23:03
    Nella mia poesia Poetare, descrivo il coraggio dello scrivere senza più paure.
    Nella tua ritrovo tutto ciò che sento, che sfiora il mio corpo denudato davanti a tutti.
    Bella
    Angelica
  • nicoletta spina il 07/03/2008 22:54
    qualcuno ha detto (non mi ricordo chi), che "far leggere le proprie poesie è come danzare nudi..."
    e i giudici di niente restino con la mente vuota, mentre noi amici cogliamo la tua sensibilità!
    Mi è piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0