PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

CIGOLA L’AMORE

Cerco petali di rosa
e resti di sogni frantumati,
nell’universo.
Cammino
seguendo un percorso sconosciuto.

Malinconia
compagnia silenziosa del mio tempo.
Indovini i miei pensieri
e segui ogni mio passo.

Vado nel tramonto,
incontro all’amore,
oltre l’azzurro.
Domani sarà per sempre?

Forse chissà…
ritroverò il mio sogno.
Ma oggi non ci sono più parole
solo lacrime amare.

Dimmi perché
se quella stella nell’infinito
ancora brilla
il mio volo d’amore
è sfumato in rabbia.

Straripa il mio fiume
gli argini non mi contengono più.
Ti regalerei il mare e i suoi gabbiani,
la ruota della vita e il resto della mia,
per farne ciò che vuoi.

Di nuovo arde in me
questo amore inutile
cigola, nel silenzio delle parole
che corrono stanche sulle onde,
fra amore e morte;
al di là dei giorni che vorrei

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 24/08/2009 21:46
    grandioso e commovente... bellissimo!!!
  • giuliano paolini il 27/07/2008 10:18
    corse a perdifiato e danze sfrenate se riusciamo a lasciare che vivano solo per la gioia del tempo che impegnano credo che allora sia magia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0