accedi   |   crea nuovo account

Sasha

Discreta
affinata
alla vanità arresa
alla consunta vita
di gualmate pelli struscianti
che illusi guaragni
revellono
in impudenti rischi
Dallo sguardo tolteco
contornato da finissimi fitti
e morbidi biondi capelli
è una sacerdotessa che l'anima squadra
Singolare bellezza
con umiltà esposta
custode dei misteri
nel luogo profondo
in cui dimori libera e sola
Sasha
In gualiva strada
fissi i tacchi
il pensier velato
rintanato il cuor
che cibi in minuscole dosi
di amorose verità
Materna comprensiva
docile amica
Par che
non abbisogni d’alcun cosa
ignoto il sostentamento
ma le gote son rosse
il seno pieno
Dagl'occhi tristi
dirompe una severa calma
che fa trattenere il fiato
nell'attesa d'un sorriso
ha trasportarci in etere
al reame dei sensi
che tu domini
come la fata fa
con la natura.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0