accedi   |   crea nuovo account

Indifferenza sofferta alle Mosche bianche

Pellegrini per l’acqua

Le tue giornate scorrono
Quasi elusivamente
Nelle mie domande

In quei Venti chilometri
Metri giornalieri pesanti

passo calvario di donne

Verso quei pozzi pazzi
Un po' pozza

forse invece della vita
Porti la morte ai tuoi cari bambini

Di acque infette non depurate

Poche e rare
le carezze
Delle nostre mani bianche

Sono piene d’insetti
Di mosche volanti

hanno per nome comune

Impotente Sofferenza

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 16/04/2009 00:42
    una sofferenza che punge ma l'amore ci rende immuni.
  • Anonimo il 12/03/2008 18:23
    riesce a comunicare la sofferenza in un modo distante...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0