PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

tempesta feconda

la tempesta
e' figlia e madre
apre e chiude
con ugual caparbia precisione.
si aggiornano i destini ad ogni svolta
le reti gettate
si allungano fameliche
rapiscono uguali
sogni e dolorosi incubi.
ma gia' dissolve la tempesta
burrasca
che fino dal suo apparire
non pareva lasciare altro
che briciole di follia
gia' ora
nel tempo di bonaccia
manca ai piu'
che' ne diviene quel bramare
nuovo indirizzo
prossimo venturo.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 17/03/2008 14:23
    queste reti gettate raccolgono sogni e incubi... integrati.. saranno divina visione
    Grande Giuliano
    v

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0