accedi   |   crea nuovo account

Luce

Afferrare saldamente il portalampada,
inserire la lampadina quindi girare in senso orario.
Semplice, no?!
Eppure, anche seguendo le istruzioni, mai che riuscissi a vederci chiaro,
un giorno il filamento era spezzato,
il giorno dopo dimenticavo di pigiare l'interruttore,
e immancabilmente io rimanevo al buio.
Dopo un'esistenza trascorsa nelle tenebre
decisi che non volevo diventare cieco.
Afferrai la lampadina,
controllai che fosse intatta,
l'avvitai fino in fondo,
ed in ultimo pigiai l'interruttore,
ero tornato a vedere la Luce.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Giampaolo Angius il 15/03/2008 15:59
    Caro Riccardo è facilissimo smarrire la luce, qualunque essa sia, il dramma è riuscire ad accenderla. Grazie dei tuoi passaggi. Serene 24 ore
  • Riccardo Brumana il 15/03/2008 15:55
    he, sì, ci vuole concentrazione per non smarrire la Luce e farsi inghiottire dalle tenebre!!! piaciuta.
  • Susanna Melis il 14/03/2008 08:27
    Bella, bellissima... mi sembra di vedere gli italiani quando vanno a votare!!!!
  • giuliano paolini il 13/03/2008 14:35
    vecchio burlone spesso facciamo errori nella piena consapevolezza di farli ma per pigrizia non spostiamo un po' oltre la nostra attenzione.
    povero vecchio uomo pelandrone. come dici ah serene 24-36 ore e un abbraccio giuliano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0