PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come il canto delle sirene

Arpeggi il mio cuore…
Ne crei un concerto di noi,
come un canto di sirene,
ne sono soggiogata,
non posso oppormi.

La tua voce,
belvedere di anime perse,
soffia amore fuori dal tempo.
Una musica nell’aria
ormeggia un canto rimatore.
Un linguaggio segreto irresistibile.

Ora, pregante padrona imploro…
Così come la densità della marea,
sale una luce nel buio dei tuoi occhi
e si aprono universi.

Smetto di sognare
per essere viva nel tuo sguardo;
l’amore è tutto o niente.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Francesco Garofalo il 03/08/2010 03:18
    bella e ben scritta, molto piaciuta
  • giuliano paolini il 27/07/2008 10:16
    che dolcezza infinita si respira una atmosfera davvero piacevole
  • Anonimo il 14/03/2008 22:25
    Una suadente musica che ha la capacità di ammaliare.
    Ciao e complimenti
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0