PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ombra della Luce a Tutta quella incoscienza repressa che devasta il Mondo

Ecco le stragi gli stermini
Di tanto orrore si stupisce l’umano sentire

Uomo civilizzato dal corpo barbaro ignoto
Per un ideale occasionale
Stupra uccide massacra


Non ha mai integrato
La sua ombra

Ha solo cercato di seppellirla
Di nasconderla di ucciderla
Sotto mille maschere d’ignorante ipocrisia

E l’ombra rigettata

Immoralmente presente

Alla prima occasione

In violenze inaudite
esplode

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Nicola Saracino il 07/08/2008 18:41
    quando la poesia sviscera la realtà...
  • Manuela Terzo il 20/03/2008 10:17
    l'uomo ipocritamente nasconde la sua vera natura...è una dura realtà, ma va accettata, peccato che non tutti vogliono riconoscerlo, nascondendosi dietro un falso buonismo. eccellente.
  • agnese perrone il 17/03/2008 09:39
    Il paradosso dell'uomo e la sua natura violenta; voglio sperare però che quel barlume di bene che dimora in tutti noi, possa in qualche modo avere il sopravvento. Un caro saluto
  • Anonimo il 16/03/2008 23:12
    Certo che se ti soffermi a riflettere su tutta questa assurda violenza... viviamo proprio in un mondo di popò e questa non è così celeste...
    Molto reale..
    Ciao Vincenzo
    Angelica
  • suzana Kuqi il 16/03/2008 22:40
    interessante quella incoscienza repressa... bella. Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0