PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Traversata

L'inizio è amore,
o violenza,
o semplicemente un meccanico sussultare di corpi avvinti.

Spasimare di cuori,
occhi sgranati dal terrore,
o semplicemente un fugace fremito di piacere.

Poi è la Vita,
che per i più è una favola narrata da uno sciocco,
un caotico passar di fotogrammi,
un intervallo pieno di strepito e rumore.

Alla fine l'orologio tace
e
alla terra tornano le mortali spoglie.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Davide La Torre il 16/12/2010 20:32
    Mi sarò perso qualcosa ma a me non è proprio piaciuta
  • giuliano paolini il 17/03/2008 13:30
    c'e' nell'aria una chimica molto precisa che la poesia raccoglie e racconta.
    stavo per scrivere qualcosa di molto vicino alle tue parole mi hai preceduto e raccontato in modo chiarissimo un abbraccio e un sentito bravo giuliano
  • alice di nanna il 17/03/2008 12:37
    BRAVO! DAVVERO MOLTO BELLA!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0