accedi   |   crea nuovo account

18 marzo

A te che ti sei rassegnata morendo il rosa di un fiore
A G. il ricordo dei biscotti alle mele
A me nel cuore le tue ultime parole
A lei la vergogna di aver scritto intimità non sue
A lui uno sputo in faccia.

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/09/2016 08:42
    Questa non è poeesia, non capisco le tantissime letture. Un insulto alla letteratura di tutti i tempi.

7 commenti:

  • Attanasio D'Agostino il 09/07/2011 17:06
    ad ognuno la sua, secondo i meriti
    profonda decisa perciò bella
    un caro saluto e buona domenica Tanà
  • antonio castaldo il 04/05/2009 23:52
    si d'accordo mi è piaciuta. kiss
  • Engjëll Koliqi il 16/10/2008 18:15
    Decisiva!!!!
    Un'espressione fvantastica
  • Luigi Cottini il 18/03/2008 15:24
    Troppo spesso di una morte di una persona vicina è usata per coprire le propie miserie.
    Brava, poche righe, un grande effetto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0