accedi   |   crea nuovo account

Un bimbo oltre l'orizzonte del mare

Un bimbo sulla riva del mare
solcato dalla malinconia
si piega tremante verso il padre
gli stringe forte le mani
e volgendo lo sguardo verso le nubi offuscate
chiede:
“Ma dove vanno i nostri aquiloni
quando li lanciamo
al di là del vento
dei sogni
dei colori?
Io non lo so
e a volte piango.”

Il padre stringe la mano al figlioletto
si china
gli afferra il viso
e trattenendo una lacrima
sussurra:
“Allontana la tristezza
i nostri aquiloni non si perdono nel vento
e la fantasia non si assopisce nel cuore,
li ritroveremo quando tutto ci sembrerà perduto,
allora all’orizzonte una nave
sarà pronta a salpare per noi
e ci porterà
oltre il mare, oltre il cielo
oltre il buio
lì dove i desideri hanno un nome
le nubi non sono offuscate
e i sogni avranno l’aspetto di un sorriso radioso
quello tuo, figlio mio.”

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

34 commenti:

  • francesco cannas il 30/01/2016 01:22
    tenera e struggente poesia che pone con tenerezza il rapporto tra padre e il suo bambino al centro
  • Grazia Denaro il 13/03/2012 00:09
    Delicata e ispirata poesia, bella per contenuto e per forma, apprezzata!
  • Anonimo il 14/04/2011 11:55
    È vero nulla va perso... nemmeno un aquilone simbolo di libertà d...
  • Anonimo il 25/11/2010 22:08
    Meravigliosa senza altro aggiungere...
  • Viky D. il 19/09/2010 12:11
    Sono invasa dalla tenerezza, Ignazio.

    Una promessa di serenità ad una piccola anima in costruzione, quella dei nostri figli.
    Delicata e splendida.
  • Giovanni Cuppari il 12/10/2008 10:42
    ogni cosa va al di là dei sogni, come questi aquiloni simbolo di gioia e felicità che il bimbo crede perduti ma che poi ritrova là dove "i desideri hanno un nome". Commovente quadro poetico e dialogo tra padre e figlio. Un plauso da Gio'
  • Aedo il 31/07/2008 11:45
    Grazie, Dolce Sorriso, delle tua vicinanza.
    Ciao
  • Dolce Sorriso il 30/07/2008 22:57
    parole bellissime,
    scrivi in modo chiaro,
    bravo
  • Aedo il 16/04/2008 23:14
    Grazie a te, Rita, per le tue parole e la sensibilità dimostrata.
    Ciao
  • Rita P il 16/04/2008 21:53
    Tenera, delicata! Nel leggerla mi sono emozionata. Bravo! Ciao grazie per il tuo commento.
  • Aedo il 04/04/2008 15:29
    Grazie, Tiziana, per le bellissime parole. In effetti sono appassionato di teatro e le mie poesie risentono di questa mia predilezione. Esse spesso non sono altro che dei dialoghi tra personaggi, in cui emergono sentimenti, aspettative, speranze. E queste storie si possono trasformare nella mente in immagini...
    Ciao
  • TIZIANA GAY il 04/04/2008 10:06
    Bravissimo mi sembrava di entrare in un film e vederne le immagini!!!!!
  • Aedo il 27/03/2008 12:48
    Grazie, Alfonsa, per il commento molto partecipato. Sono contento che la la mia poesia ti abbia trasmesso belle emozioni.
    Un abbraccio
    Ignazio
  • alfonsa palacano il 27/03/2008 09:13
    Delicata e ispiratissima poesia...
    tale poesia che ho e riletto mi ha destato tantissime emozioni
    Ti ringrazio per averla con noi condivisa
    Ti abbraccio
    Alfonsa
  • Aedo il 22/03/2008 18:04
    Le tue parole, Sara, mi hanno veramente colpito. Sì, sei riuscita ad entrare nell'anima della mia poesia. L'aquilone rappresenta un simbolo della libertà, ma anche di qualcosa che può essere transitorio. Sta a noi rassicurare i figli che i sogni non si perdono, ma trovano un posto speciale nel nostro cuore. Grazie!
    Un caro saluto
  • Aedo il 21/03/2008 17:26
    Grazie, Anna, del tuo bellissimo commento.
    Un abbraccio :bacio:
  • Anna G. Mormina il 21/03/2008 16:16
    ... bellissime le due figure...
    il figlio che cerca certezze, il padre, dolcissimo, lo rassicura e lo incoraggia a sognare..
    ... complimenti Ignazio è molto bella... un forte abbraccio! :bacio:
  • Aedo il 20/03/2008 18:19
    Grazie, Agnese, per il tuo bellissimo commento! Ce lo ripetiamo sempre all'infinito: dobbiamo tenere vivo il lumicino della speranza, per offrire ai nostri figli una pienezza affettiva e un rifugio per i loro sogni.
    Un abbraccio
  • Aedo il 20/03/2008 18:16
    Grazie, Giampaolo. L'ottimismo serve, per alimentare la speranza.
    Ciao
  • agnese perrone il 20/03/2008 17:33
    la speranza non dovrebbe mai morire, soprattutto di fronte al candore dell'infanzia: un bambino deve poter contare su qualcuno, deve sentire la fiducia di essere preso per mano, affinchè possa conservare i propri sogni e realizzarli.. allora si che saranno sorridenti e radiosi.
    Molto bella e delicata
  • Giampaolo Angius il 20/03/2008 16:53
    Delicata metafora sulla vita, vestita di ottimismo per chi ci pone innocenti domande. Sapessimo tutti rispondere con simili alate parole. Bravo. Serene 24 ore
  • Aedo il 20/03/2008 16:18
    Grazie, Lucia: sono contento che la mia poesia ti sia piaciuta.
    Ciao
  • lucia cecconello il 20/03/2008 15:42
    Molto bella dolce ciao bravo
  • Aedo il 20/03/2008 09:14
    Laura e Adelaide, vi ringrazio tantissimo per le vostre belle parole. Sarebbe bello poter trasmettere ai nostri figli pienezza affettiva e sogni.
    Un abbraccio
  • laura cuppone il 20/03/2008 07:21
    splendida!!!
    splendido padre...
    fortunato il figlio...
    5!!!
    Laura
  • Aedo il 20/03/2008 00:11
    Grazie, Nicoletta, per le bellissime parole suggerite dal cuore. Ciao
  • nicoletta spina il 19/03/2008 22:11
    gli aquiloni vanno al di la delle nuvole, come i sogni e la fantasia... e come la tua tenerezza di padre ha fatto volare tuo figlio... e chi ha letto questa meravigliosa poesia!
  • Aedo il 19/03/2008 19:04
    Grazie per le vostre belle parole, Angelica e Katie!! Alimentare i sogni, rende sicuramente più vivibile il quotidiano.
    Vi abbraccio anch'io.
  • Anonimo il 19/03/2008 18:09
    Amo le tue poesie hanno il sapore delle fiabe, portano in quel mondo infante, dove anche a noi adulti ogni tanto piace stare...
    Grazie Ignazio
    Un abbraccio
    Angelica
  • Aedo il 19/03/2008 17:24
    Grazie, Charlotte e Oceano!! In effetti i nostri figli cercano in noi continue risposte sul significato della vita, noi dobbiamo sempre tenera viva la speranza e la forza dei sogni.
  • Aedo il 19/03/2008 15:26
    Grazie infinite Suzana, Maria e Cinzia. È vero, la vita senza sogni è povera cosa; quella nave forse ci attende ancora...
  • Cinzia Gargiulo il 19/03/2008 15:09
    Che padre tenero che emerge da questa poesia!...
    Una lirica dolce e delicata che porta il lettore a salpare con quella nave che conduce "oltre il mare, oltre il cielo e oltre il buio"...
    Molto bravo.
    Un :bacio:
  • Maria Gioia Benacquista il 19/03/2008 14:49
    Molto tenera e bella. I sogni non svaniranno mai e neanche il desiderio di scoprire nuovi orizzonti.
    Un saluto,
    Maria G.
  • suzana Kuqi il 19/03/2008 14:42
    milto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0