accedi   |   crea nuovo account

Le parole mai dette

Le parole mai dette
le cose mai fatte
son quelle che poi
pesano di piú, a noi
noi che non possiamo
e forse non vogliamo
tornare nel passato
per amare
chi non si é amato
per non commettere
quegli errori
per essere riparatori
delle pene inflitte
a persone derelitte
che possono essere accusate
solo di una colpa,
l'esser nate
più stupide
o buone d'altri
approfittatori e scaltri
che non possono cancellare
e nemmeno rimediare
a quelle maledette
parole mai dette.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Alessio Cosso il 21/03/2008 17:06
    ... grazie Charlotte, dell'apprezzamento e del seguito...

    un abbraccione!
  • Alessio Cosso il 21/03/2008 15:51
    ... si, il silenzio è peccato grave, il silenzio è chiusura, il silenzio è assenza...

    grazie Ugo, hai colto perfettamente lo spirito ed il messaggio...
  • Ugo Mastrogiovanni il 21/03/2008 12:14
    In questi versi, Cosso sembra sentite la necessità di fare un esame di coscienza, non solo di quel che ha fatto, ma specialmente di quello che, tacendo, non ha fatto. Molto bello quel dare più importanza al tacere: il poeta sa bene che la lingua ferisce più dell’agire e tace, ma per la sua coscienza il suo silenzio è comunque un peccato. Un pensiero nuovo e lodevole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0