accedi   |   crea nuovo account

A Michele

Perché/il profondo turbamento/
che mi prende a quel sorriso
tanto dolce/
tu lo chiami peccato?
Forse perché quel sorriso non appartiene
all’uomo mio?

Cuore assennato quello degli altri/
Cuore di etera dicono del mio/

E allora Buon Dio
nel caso della morte/
tu che solo hai udito le mie
lacrime di bianca colomba
che non sa tacere/
fammi bruciare nel fuoco dell’inferno/
dove le anime vergini espiano i loro
delitti/
Ed io rinascerò pazza e senza
Macchia/
Solo per Te Buon Dio.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 04/10/2010 10:33
    non credo che Dio punisca al fuoco dell'inferno le persone come te che sanno amare...
  • animeinquiete animeinquiete il 09/05/2008 13:07
    ciao ho conosciuto una persona molto simile al tuo personaggio, visto che sono molto simili forse te potresti aiutarmi a capirla,... perchè lei chiede l'espiazione se non reputa peccato quello che fa? e perchè dice che rinascerà pazza e senza macchia?... cosa intende lei per pazzia?...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0