PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

tric e track

abito
in un vestito
appoggiato
ad una trama leggera
vado a spasso
agli incroci
lo sguardo si perde
in mille direzioni
se corro
in cielo poi e' cosi' difficile
mi riposo di nascosto
senza appoggiare la testa
a volte riesco
ad entrare nei quadri
quando le cornici
me lo permettono
cerco di comprendere
il senso dei classificatori
se mi fermo all'indice
e' molto semplice
ma la mia sfrenata ambizione
mi precipita verso i capitoli
piu' complicati e faccio
fatica a venirne fuori
pero' sto notando che
le mie ali si sono irrobustite
l'ho notato l'altra sera
mentre uscivo di corsa
dalle pagine di un vecchio manoscritto.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 27/03/2008 04:42
    Bellissima... un vestito di luce..
    v
  • Cinzia Gargiulo il 25/03/2008 23:01
    Il tuo stile è molto originale.
    Bravo!
    Un abbraccio...
  • laura cuppone il 25/03/2008 20:44
    Bellissima... molto particolare...
    non capisco come sia passata inosservata...
    nel volo... nel non appoggiare la testa... nel non arrendersi alla materia... nel cercare sempre spessore nel leggero abito impercettibile.. nell'entrare e uscire dal sogno.. senza abbandonarlo, accettando il dolore, forse solo quello, del tornare ad usare i piedi... anche se le ali, ormai, sono robuste!!!!
    profondissima e sognante... come il suo scrittore!!!
    piaciuta!!
    ciao Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0