accedi   |   crea nuovo account

fra le dita

cadono sempre sul momento le ali dei mulini
in questa parte di tempo flagellato
dal fumo della mia fisionomia
che torna indietro a proposito di niente
mentre ti guardo fra le dita di una mano
dal palmo arrogante senza storia.

sopra ogni cosa succhi spenti
nelle discromie di giarrettiere al quarzo
trafugate nella cassa del Longines.

mi lavo il desiderio in una riga di parole
e nelle voci di cui il silenzio è pieno.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • angela testa il 29/03/2011 14:56
    stupenda... molto poetica...
    nel silenzio c'è tutto è niente...
  • TIZIANA GAY il 26/08/2010 12:18
    mi piace molto quando scrivi:il silenzio è pieno, avolte è così nel silenzio ritroviamo tutto!
  • antonio castaldo il 30/03/2009 09:36
    brava... brava... brava...
    kiss.
  • Donatella Maino il 24/08/2008 21:11
    Grazie caro, le immagini consuete si prestano molto bene a stupire se trasportate in dimensioni alternative, tanti baci a te
  • Wester Auxano il 22/08/2008 01:13
    Non mi azzardo a commentare la tua poesia, finirei per essere patetico e poco rispondente al vero; provo solo a riprendere qualche passaggio, per collegare qualche filo. La consueta ripetitività delle ali di un mulino, una scena senza più sapore, osservata tra le dita...
    è agghiacciante e, soprattutto, straordinaria... baci...
  • Donatella Maino il 06/04/2008 22:29
    Grazie della tua benevolenza, Giuliano, un caro saluto, a presto
  • giuliano paolini il 26/03/2008 09:54
    abilita' sopraffina si manifestano sempre capacita' nuove nella lettura si trova
    una forza sorprendente si intende una compressione notevole brava donatella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0