PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Giano Bifronte ai Dioscuri il Vello d'oro

Sul Desktop

L’alto sacro altare
della mia memoria artificiale

l’Universo

due binari
Rotaie immaginarie di un oscuro ricordo

In una selva oscura

Di lecci
legno di crocifissione

spicca un grande quercia
in foglie morte sparse

Trafitta
Da raggi di sole

Fino ad un orizzonte ormai vicino
Dove la linea s’incurva

In un luminoso dubbio ignoto

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0